– CERVIA (RAVENNA) – Sarebbe risultata positiva al test per alcool e stupefacenti, la ragazza di 28 anni arrestata dai carabinieri di Cervia (Ravenna) perché accusata di essere alla guida dell’auto che, nella notte, ha travolto e ucciso un ciclista di 25 anni, poi è scappata. I carabinieri, dopo una serie di indagini, sono però riusciti a risalire a lei. Dovrà rispondere di omicidio stradale, omissione di soccorso e fuga da incidente con vittime. La ragazza è risultata positiva all’alcol test, nonché ai cannabinoidi. Il ciclista di 25 anni sarebbe stato centrato da un’utilitaria che avrebbe proseguito la sua corsa nonostante la bici si fosse incastrata sotto al mezzo. Il conducente, dopo diverse centinaia di metri, potrebbe essere sceso per disincastrarla e ripartire. All’alba un passante ha notato la bici e il ragazzo ormai esanime e ha dato l’allarme. La vittima è residente in zona. I carabinieri della Compagnia di Cervia hanno ascoltato diverse persone per identificare il pirata. I sospetti degli inquirenti si sono subito indirizzati verso la ragazza di 28 anni del posto. I carabinieri sarebbero risaliti a lei perché nei pressi della bicicletta hanno trovato pezzi di carrozzeria compatibili con il modello e il colore di quello della ragazza e l’hanno così controllata. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)