– ROMA – Il campionato di Serie A è appena terminato e il periodo è quindi perfetto per fare i primi bilanci di una stagione che ha convinto, ma non appassionato. Forse l’ennesima vittoria dello scudetto da parte della Juve ha stancato i tifosi delle altre squadre, o forse molti italiani non sono più disposti a spendere moneta sonante per abbonarsi allo stadio o alla Pay TV per poter guardare le partite. Sta di fatto che il calo si è fatto sentire: -500.000 telespettatori per vedere le partite in TV, -1,7% per quanto riguarda invece il pubblico sugli spalti. Nel corso dell’anno i tentativi per smuovere la cosa sono stati fatti, a partire dalla possibilità di acquistare la singola partita fino all’offerta di Bwin bonus di benvenuto per invitare gli appassionati a seguire tutte le partite.Le motivazioni per il calo in TVEffettivamente le motivazioni che stanno portando sempre meno italiani ad abbonarsi alla pay TV per guardare le partite da casa non sono ancora state analizzate. Ad oggi la Lega Serie A si è limitata a far presente un fenomeno, perché se ne possa parlare nel prossimo futuro. L’arrivo di DAZN ha di certo influito sui dati oggi disponibili, in quanto la piattaforma ha causato non pochi problemi. Per altro molti degli abbonati hanno semplicemente approfittato del primo mese gratuito, per poi tornare ai metodi già conosciuti per vedere le partite in TV e ai classici abbonamento Sky e Mediaset. Chi si intende di questo mondo però sta già puntando il dito verso il Web, che sarebbe quindi il vero colpevole della situazione. Oggi infatti sta diventando sempre più facile vedere le partite in streaming senza pagare nulla, utilizzando vari siti pirata, facili da utilizzare anche da parte del semplice tifoso, non solo per i nerd più esperti.Il calcio allo stadioL’ultima stagione calcistica ha totalizzato anche un generale -1% sul numero degli spettatori allo stadio, raggiungendo dei numeri da minimo storico, considerando i 5 anni precedenti. Il calo è ovviamente a macchia di leopardo, e infatti c’è anche chi gioisce dichiarando che la stagione 2018/2019 sia stata la migliore degli ultimi anni. E allora chi ha ragione? In realtà entrambe le visioni sono reali, nel senso che i tifosi allo stadio sono diminuiti considerando tutte le 38 partite della stagione, ma in alcuni stadi si è fatto il pienone per quasi ogni gara. –

Sorgente: PrimaPress.it

(I-TALICOM)