– NEW YORK – Il giorno dopo il presunto suicidio del miliardario Jeffrey Epstein nella prigione federale di Manhattan, si aprono molti interrogativi sulla sua morte che fa anche dubitare che sia stato il finanziere americano a togliersi la vita. Arrestato il 6 luglio scorso per traffico di minorenni a scopo sessuale, ad Epstein il 26 luglio era stata tolta la sorveglianza speciale a cui era stato sottoposto. Perché gli è stata tolta? Epstein con i suoi traffici di giovani ragazze aveva creato una rete di relazione con importanti uomini d’affari, avvocati di fama e politici tra cui Donald Trump e Bill Clinton. Chi ha avuto interesse ad interrompere la sorveglianza a Epstein le cui dichiarazioni avrebbero potuto chiamare in causa decine di persone altolocate. Un giallo che ora ha visto scendere in campo la FBI .

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)