– PORTOFINO – Una installazione del maestro Marco Nereo Rotelli sarà posizionata nel cuore iconico di Portofino nella rinomata ed esclusiva meta turistica della Riviera Ligure.  Mondo Terracqueo, dell’artista veneziano è una sfera, alta 250 cm, sarà collocata nel mezzo del porto e sarà raggiungibile attraverso una passerella galleggiante: un percorso inedito che porterà le persone in mezzo al mare alla scoperta di preziosi messaggi di sostenibilità ambientale. Realizzata in acciaio, riporterà le parole – incise a fuoco – dedicate al mare e al pianeta, provenienti dai più grandi poeti del mondo. Cuore del progetto e dell’installazione stessa è la luce, vera e propria cifra stilistica di Marco Nereo Rotelli. La sfera è stata realizzata grazie alla collaborazione con Banci, azienda italiana leader nel settore dell’illuminazione lusso che ha, qui, sapientemente mixato artigianalità e innovazione tecnologica.Durante la notte il globo si illuminerà dall’interno, rendendo ancor più evidenti le parole incise, mentre una musica ispirata ai suoni dell’acqua – appositamente creata dal Dj e conduttore radiofonico Alessio Bertallot – si diffonderà dall’interno della sfera, integrando vibrazioni, note, voci di differenti culture e stili musicali, in una alchimia perfetta tra stile antico e contemporaneo.Al messaggio poetico verrà affiancata un’informazione scientifica fornita dall’Acquario di Genova e dall’omonima Fondazione, parti attive del progetto che attraverso i monitor collocati sulla struttura del Mondo Terracqueo forniranno informazioni, dati e grafici sulla salute del mare.“La bellezza è malata? Come possiamo aiutarla? Il pianeta è malato? Cosa dobbiamo fare per risolvere un problema che riguarda tutti?” – commenta l’artista, Marco Nereo Rotelli – “La risposta è già nell’azione di questa installazione magica, capace di trasmettere ai sensi, con l’energia dell’arte, la profondità della poesia, la magia della musica, la verità della scienza che ci invitano a credere ancora nell’essere umano per una nuova consapevolezza e un impegno di conoscenza e volontà partecipativa per il bene del pianeta”. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)