– PALERMO – E stata riassegnata la scorta alla testimone di giustizia Valeria Grasso. E stato il comandante del Nucleo scorte, Luca Nuzzo, a consegnarle la comunicazione, dopo la revoca del 23 novembre. Valeria Grasso, palermitana, si è ribellata alla legge del pizzo, ha sfidato ed ha fatto arrestare membri del clan Madonia. Come testimone di giustizia è stata protetta con il IV livello di rischio, tenuto conto la gravità delle minacce subite. “Mi ha sorpreso l’assordante silenzio della politica” e probabilmente anche di altri assegnatari di scorta sicuramente meno esposti. –

Fonte: PrimaPress.it

(I-TALICOM)