MARIGNANE – Airbus Helicopters e la Direction Générale de l’Armement (DGA) francese stanno portando avanti una nuova serie di studi per promuovere la militarizzazione dell’H160 e definire il suo sistema di supporto nell’ambito del programma Joint Light Helicopter (Hélicoptère Interarmées Léger: HIL). Questo contratto avvia le attività di pre-sviluppo per la versione militare dell’H160, chiamato anche Guépard dalle forze armate francesi, al fine di rispettare il programma di consegna che è stato annunciato nel maggio 2019 dal Ministro delle Forze Armate francese, Florence Parly.

La nuova serie di studi si concentrerà anche sulla definizione del set-up ottimale per supportare la flotta di H160M operata dai tre principali corpi delle forze armate francesi. Airbus Helicopters, Safran Helicopter Engines e DGA lavoreranno a stretto contatto per massimizzare il tasso di disponibilità degli elicotteri e ottimizzare i costi di mantenimento della flotta.

“L’avvio di questa collaborazione tra l’industria e il Ministero delle Forze Armate al fine di definire il quadro di supporto per Guépard e i processi associati, già nella fase di pre-sviluppo, è essenziale. L’output ci fornirà tutte le leve necessarie per garantire un elevato livello di disponibilità all’entrata in servizio dell’H160M nelle forze armate francesi. Gli studi si basano sul lavoro e sugli impegni assunti recentemente nei contratti di supporto globale per le flotte Cougar, Caracal e Tiger delle forze armate francesi”, ha dichiarato Alexandra Cros, Vice Presidente e Capo degli Affari Governativi in Francia di Airbus Helicopters

L’H160 è stato progettato per essere un elicottero modulare, consentendo alla sua versione militare, con un’unica configurazione, di svolgere missioni che vanno dall’infiltrazione di commando all’intercettazione aerea, al supporto antincendio e alla lotta anti-nave, e soddisfare così le esigenze dell’esercito, della marina e dell’aeronautica attraverso il programma HIL. Portare il lancio del programma HIL al 2021 consentirà di effettuare le prime consegne alle forze armate francesi nel 2026.

 

(I-TALICOM)