SINGAPORE – Airbus ha presentato MAVERIC (Model Aircraft for Validation and Experimentation of Robust Innovative Controls) il suo dimostratore tecnologico “blended wing body” in scala ridotta.

Con una lunghezza di 2 metri, una larghezza di 3,2 metri e una superficie aerea di circa 2,25 m², MAVERIC presenta un design aeronautico innovativo che potenzialmente può ridurre il consumo di carburante fino al 20 percento rispetto agli attuali aeromobili a corridoio singolo. La configurazione “blended wing body” offre nuove possibilità riguardo la tipologia e l’integrazione dei sistemi di propulsione, oltre a una cabina versatile per un’esperienza a bordo per i passeggeri completamente nuova.

Lanciato nel 2017, MAVERIC è decollato per la prima volta a giugno 2019. Da allora è stata avviata la campagna di test di volo e continuerà fino alla fine del secondo trimestre del 2020.

“Airbus sta sfruttando le tecnologie emergenti per porsi come pioniere di voli del futuro. Testando le innovative configurazioni degli aeromobili, Airbus è in grado di valutare il loro potenziale come prodotti attuabili in futuro. Sebbene non esista una linea temporale specifica per l’entrata in servizio, questo dimostratore tecnologico potrebbe essere determinante per apportare cambiamenti al design degli aeromobili commerciali per un futuro ecosostenibile dell’industria aeronautica”, ha dichiarato Jean-Brice Dumont, EVP Engineering Airbus.

Airbus sta usando i suoi punti di forza e le competenze ingegneristiche e produttive, in stretta collaborazione con un ampio ecosistema innovativo, per accelerare i cicli di ricerca e sviluppo tradizionali. In questo modo Airbus è in grado di realizzare studi di fattibilità, su scala e velocità accettabili, accelerando lo sviluppo e aumentando il valore.

Attraverso il programma di ricerca AirbusUpNext, Airbus sta attualmente lavorando in parallelo su una serie di progetti dimostrativi; E-FAN X (propulsione ibrida-elettrica), fello’fly (volo in formazione) e ATTOL (Autonomous Taxi Take-Off & Landing).

(I-TALICOM)