All’Aquila un incontro pubblico con il Nobel per la fisica che ha prestato le sue teorie al cinema di Nolan e Zemeckis

135

L’AQUILA – Il GSSI Gran Sasso Science Institute ospita una conferenza di Kip Thorne, premio Nobel per la fisica e consulente scientifico di film di successo come Interstellar e Contact. L’appuntamento è per martedì 15 ottobre alle 18:00 presso l’Auditorium del GSSI, in via Michele Iacobucci 2, nel centro storico dell’Aquila.

L’evento sarà aperto al pubblico e potrà essere seguito anche in italiano, grazie a un sistema di traduzione simultanea accessibile direttamente da qualsiasi smartphone provvisto di auricolari.

Nella sua presentazione dal respiro divulgativo, Kip Thorne esplorerà le frontiere dell’astronomia gravitazionale, disciplina di cui è uno dei padri fondatori. Nata quattro anni fa con la prima osservazione delle onde gravitazionali, questa nuova astronomia sta rivelando fenomeni finora solo teorizzati – come la collisione tra buchi neri o stelle di neutroni – e oggi osservabili per la prima volta attraverso le increspature da essi prodotte nel tessuto dello spazio-tempo.

Professore emerito di fisica teorica al Caltech, Kip Thorne è uno dei massimi esperti a livello mondiale delle implicazioni astrofisiche della relatività generale di Einstein. Nel 2017 è stato insignito del premio Nobel per la fisica, insieme a Rainer Weiss e Barry Barish, “per il contributo decisivo allo sviluppo del rivelatore LIGO e all’osservazione delle onde gravitazionali”.

Ma il grande pubblico lo conosce anche per la sua teoria dei wormhole, cunicoli spazio-temporali che ipoteticamente potrebbero essere sfruttati per viaggiare nell’universo a una velocità maggiore di quella della luce. Un’intuizione su cui molte opere di fantascienza hanno costruito le proprie fortune. È il caso, ad esempio, del romanzo Contact del fisico e scrittore Carl Sagan – pubblicato nel 1985 e trasposto cinematograficamente da Robert Zemeckis nel 1997 – o del film Interstellar di Christopher Nolan, uscito nelle sale nel 2014, per il quale Thorne è stato consulente e produttore esecutivo.

(I-TALICOM)