(I-TALICOM) PIRANO – È arrivato ieri alle 16 a Pirano il Museo Navigante, ospitato a bordo della goletta Oloferne, ammiraglia della rete dei musei del mare e della marineria italiani, in viaggio per promuovere il patrimonio marittimo europeo.

Ad accogliere l’equipaggio il sindaco della città slovena Denjo Zadkovic, e il direttore del Museo del Mare, Franco Juri.

Pirano è la prima tappa del viaggio del Museo Navigante nei musei del mare della costa orientale dell’Adriatico che ha come obiettivi costruire reti transfrontaliere tra musei per la valorizzazione del patrimonio marittimo e la salvaguardia delle barche storiche e tradizionali. L’iniziativa è organizzata dal Museo della Marineria di Cesenatico, Mu.MA – Galata Museo del Mare di Genova, AMMM Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo e associazione La Nave di Carta della Spezia.

Durante la tappa di Pirano si terrà l’incontro tra l’equipaggio del Museo Navigante e le associazioni marinare piranesi (oggi alle 17 info center Monfort – ex magazzini del sale di Portorose) per i progetti di salvaguardia delle barche storiche dell’Adriatico. Domani la goletta Oloferne/Museo Navigante parteciperà alla regata di barche tradizionali che si terrà davanti alla città.

Le tappe successive del viaggio saranno l’Ecomuseo Batana di Rovinj/Rovigno; il Pomorski i povijesni muzej Hrvatskog primorja – Museo Storico e Navale del Litorale Croato, Rijeka/Fiume    dove il Museo Navigante sarà ospite di Fiumare, il festival del mare e delle tradizioni marinare del Quarnero; Zara, e infine il Muzej betinske drvene brodogradnje – Museo della Costruzione Navale in Legno di Betina, sull’isola di Murter, che ospiterà il  Forum 2019 della Associazione Musei Marittimi del Mediterraneo (6-9 giugno)

Alla missione adriatica, che è patrocinata dall’Università di Genova e dal dipartimento Architettura e Design dell’ateneo genovese, partecipano anche una delegazione dell’AVEV, Associazione Vele d’Epoca Verbano che da anni si occupa della tutela e del recupero di imbarcazioni storiche a vela e di cultura del restauro, e una delegazione di studenti del Corso di Laurea in Design del Prodotto e della Nautica e del Corso di Laurea Magistrale in Design Navale e Nautico del Polo Marconi-Università di Genova, dipartimento Architettura e Design che ha avviato il progetto Nautical Heritage, il database open source per il censimento delle barche naviganti di interesse storico.

Il viaggio adriatico del Museo Navigante è sostenuto da JPS Jadranski Pomorski Servis di Rijeka/Fiume società di servizi di rimorchio portuali. Fondata nel 1956 come società pubblica nel 1989 diventa spa e dal 2016 fa parte del gruppo SCAFI, una delle principali società italiane di shipping specializzata nel rimorchio, attualmente presente in Italia, Croazia e Marocco.

 

Il viaggio adriatico del Museo Navigante si può seguire on line dal sito www.museonavigante.it, su Fb , su Twitter e su instagram. (I-TALICOM)

(I-TALICOM)