WASHINGTON – La notizia è rimbalzata solo su alcuni siti in rete ma Microsoft ha confermato.  Alcune conversazioni degli utenti vengono ascoltate dai suoi fornitori che operano per perfezionare le funzionalità di traduzione vocale offerte da Skype e i comandi impartiti a Cortana. “Microsoft sta raccogliendo dati vocali per fornire e migliorare i servizi di ricerca, comando vocale, dettatura e traduzione”, ha confermato il colosso dell’informatica,garantendo al contempo l’approvazione del cliente prima di raccogliere dati vocali.

(I-TALICOM)