ROMA – Il Rapporto Unirima 2019, presentato questa mattina al Centro Congressi Conte di Cavour a Roma, fa una radiografia della filiera della raccolta differenziata di carta e cartone che fa emergere una contraddizione paradossale: da una parte il documento indica una percentuale di riciclo pari all’88% con un dato del +2,3% rispetto allo scorso anno e dall’altra c’è un crollo evidente del mercato. “Le ragioni -come ha spiegato il presidente di Unirima, Giuliano Tarallo – sono diverse: dalla guerra dei prezzi provocata da Cina e USA alla carenza di impiantistica per il trattamento di rifiuti recuperabili che ha determinato un costo rilevante per le imprese che devono smaltire a costi esorbitanti. È questo – aggiunge Tarallo – fa fallire l’obiettivo di reale economia circolare”.

(I-TALICOM)