NAPOLI – La navicella Soyuz, con a bordo l’astronauta italiano dell’Esa Luca Parmitano, l’americana Christina Koch e il russo Alexander Skvortsov, si è sganciata dalla stazione spaziale internazionale e ha iniziato a percorrere la prima delle due orbite prima di iniziare la fase di rientro a terra. Una volta sganciati il modulo orbitale e di servizio, la Soyuz inizierà la discesa in atmosfera con apertura dei paracadute a 120 km di quota e atterraggio previsto nella steppa del Kazakistan alle 10:14 ora italiana.
Partito il 20 luglio 2019, Luca Parmitano sarà trasferito al Centro Addestramento Astronauti dell’ESA a Colonia dove arriverà intorno alle 22 ora italiana. Sabato 8 febbraio terrà una conferenza stampa.

(I-TALICOM)