MILANO – La startup Archon si è aggiudicata il premio come miglior azienda innovativa nella Call for Innovation organizzata da RINA, azienda multinazionale di certificazione, ispezione, testing, classificazione e consulenza. Archon si è distinta tra dodici finaliste provenienti da tutta Italia, che si sono date appuntamento alla Microsoft House per presentare i loro progetti.
La Call for Innovation lanciata da RINA è dedicata al tema della Augmented Inspection, ovvero allo studio di tecniche e soluzioni innovative pensate per le ispezioni. Ai partecipanti è stato chiesto di proporre servizi e strumenti dedicati alla raccolta dati e alla creazione di analisi predittive, in grado di ottimizzare i processi produttivi e di manutenzione. Per la Call for Innovation Augumented Inspection sono state individuate più di 170 imprese; alla fine del processo di selezione, basato sulla valutazione delle proposte presentate in termini di innovazione e potenziale (al link https://openinnovation.digitalmagics.com/it/challenge/augmented-inspection), sono state individuate dodici finaliste.
In occasione dell’Innovation Day, le aziende selezionate (The Tactigon, Archon, DRB, LinUp, Kuaternion, Alleantia, New Generation Sensors, ENERSEM, High Performance Analytics, Circle Garage, MTM Project e 221e) hanno potuto presentare in prima persona i loro progetti davanti alla giuria, composta dal top management di RINA, Microsoft Italia e Digital Magics, che ha scelto la start up a più alto potenziale per le necessità e gli obiettivi strategici della società.
Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stata Archon con il suo progetto SofyAI, una piattaforma di Intelligenza Artificiale per la gestione e la riduzione del rischio in ambiti fisici complessi, in particolare nella gestione della safety e della security di impianti industriali.
RINA supporterà economicamente Archon per lo sviluppo del servizio e della tecnologia proposti e nella sua integrazione nella offering di Gruppo; RINA offrirà anche un concreto aiuto in termini di business development.
Giosuè Vezzuto, Chief Digital Officer di RINA e membro della giuria, ha commentato così l’iniziativa: “La Call for Innovation è stata un’occasione preziosa per scoprire progetti innovativi e idee imprenditoriali originali, che possano trovare sviluppo grazie al nostro supporto. RINA crede nel fare innovazione attraverso un modello aperto, inclusivo e collaborativo che valorizzi le idee migliori, ovunque esse siano. Per questo, ci proponiamo come partner industriale per le startup, contribuendo alla loro crescita grazie alle nostre competenze, conoscenza dei mercati e capacità di delivery”.

Layla Pavone, Chief Innovation Marketing e Communication Officer di Digital Magics, ha dichiarato: ”Siamo davvero orgogliosi dei risultati raggiunti con questa Call For Innovation, grazie alla partnership con RINA, un’azienda che rappresenta l’eccellenza nel settore a livello internazionale e con la quale siamo stati fieri di collaborare. Il commitment di Rina in termini di apertura all’innovazione per linee esterne è, a mio avviso, un esempio per molte aziende che ancora non hanno beneficiato di questa importante opportunità offerta dall’ecosistema dell’innovazione all’interno del quale le startup e le PMI innovative svolgono un ruolo centrale nella capacità di generare valore aggiunto”.
Ecco i profili di tutte le aziende finaliste:
The Tactigon: è una start up innovativa che progetta e produce sensori IoT e wearable dal 2014 e ha due linee di prodotti venduti in Europa e in USA. La prima è Tactigon, ovvero la tecnologia hardware e software di motion capture e gesture recognition con A.I. La seconda è Ruggedaq IoT gateway e sensori per monitoraggio del movimento.
Archon: è una start up innovativa che si occupa di sistemi di intelligenza artificiale per controllare la sicurezza in ambienti industriali, monitorando movimenti e rischi di persone e macchinari, creando un fedele digital twin in tempo reale. L’obiettivo è robotizzare l’ambiente ed eliminare i rischi per l’uomo.
DRB: è una start up innovativa che fornisce soluzioni innovative per l’automazione di servizi operati da droni e automatizza il processo di ispezione e reporting per impianti industriali di generazione e trasporto di energia e infrastrutture.
LinUp: è una start up innovativa che ha creato un sistema integrato hardware e software che consente di introdurre nelle PMI concetti, metodologie e strumenti di analisi del processo produttivo. L’obiettivo è la produzione solo a totale soddisfacimento della richiesta del cliente con zero scorte, zero errori, zero interruzioni del ciclo di lavoro.
Kuaternion: è una startup del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA) dell’Università “La Sapienza” di Roma e sviluppa sistemi di monitoraggio geomatico di altissima precisione (inteso come controllo della posizione, dello spostamento, delle velocità e delle accelerazioni) di strutture/infrastrutture strategiche. Si occupa inoltre di rilievo e/o moderazione del territorio e dello sviluppo di algoritmi per la navigazione con sensori GNSS.
Alleantia: è una startup nella top 10 a livello mondiale per l’Industrial IoT ed è partner strategico di Advantech, Cisco e Dell. L’ecosistema 4.0 di Alleantia conta più di 40 aziende, centinaia di installazioni, nel manufacturing, energy, trasporti e le sue soluzioni sono utilizzate da moltissime aziende nei loro progetti di trasformazione digitale, fra cui Brembo, Paglieri, Ansaldo Energia, Cornaglia, TIM, LeonardoCompany.
New Generation Sensors: è una start up innovativa che nasce nel 2015 come spin off della Scuola Superiore Sant’Anna e del CNIT e opera con l’intento di sviluppare prodotti e soluzioni nell’IoT. Ad oggi NGS ha già pronti alcuni prodotti per Predictive Maintenance, Smart Camera e tracker/gateway per la logistica intermodale. NGS inoltre partecipa al progetto HORIZON 2020 ICONET.
ENERSEM: è una start up innovativa e spin-off del Politecnico di Milano, fondata nell’autunno 2016 da professori e ricercatori del Dipartimento Energia e Polihub, l’incubatore del Politecnico di Milano. Essa fornisce servizi basati su modelli software per industrie e società di servizi energetici.
High Performance Analytics: è una start up innovativa e spin-off accreditato dell’Università di Verona, che nasce dalla passione e dall’ingegno di un team di matematici, data scientist e developer per fornire al mercato soluzioni custom per l’analisi predittiva in ogni settore industriale al fine di ottimizzare processi e strategie di business.
Circle Garage: è uno spin-off dell’Istituto Italiano di Tecnologia nata nel 2013 specializzata in (Industrial) Internet of Things, Big Data, Cloud e Realtà virtuale e aumentata. È stata scelta come partner da FCA, Maserati, Magneti Marelli, Edison Energia e Leonardo per lo sviluppo di progetti in ambito industriale, grazie alle alte competenze tecnologiche e lo spiccato orientamento verso l’innovazione e l’affidabilità.
MTM Project: da oltre 10 anni, progetta e sviluppa soluzioni software tailor made, software in Realtà Virtuale (VR) e Machine Learning per facilitare i processi di formazione del personale aziendale, e in Realtà Aumentata per il service e la manutenzione degli impianti industriali, attraverso applicazioni web e desk su smartglass, smartphone, tablet e pc.
221e: è un’azienda attiva nella progettazione, sviluppo e commercializzazione di dispositivi elettronici indossabili e, più in generale, di sistemi integrati per sensoristica applicata e applicazioni IoT.

(I-TALICOM)